EVENTI ED AZIENDE AD OSTIA LIDO, OSTIA ANTICA, ACILIA, FIUMICINO

Ostia, Lazio Pride: invertiamo la rotta

0

Una festa di colori per il rispetto della persona

Sabato 14 luglio Ostia ospita la terza edizione del Lazio Pride, che per la prima volta sfilerà per le vie del X Municipio e si concluderà sulla spiaggia. Un evento che vuole essere un momento di riflessione e di condivisione di valori umani importanti come la convivenza basata sul rispetto della diversità, fondamento  di una  comunità civile dove tutti devono essere nelle condizioni di vivere liberamente.

Due i momenti più significativi. Venerdì 13 luglio alle ore 18.00 presso la Biblioteca Elsa Morante si terrà una conferenza dal titolo “Siamo chi siamo. Scoprirsi LGBT in Italia nel 2018: come risponde la società?“. “L’associazione culturale Divine, affermano gli organizzatori nel loro comunicato, assieme ad Arcigay, Lazio Pride e Social Days hanno organizzato questo incontro di carattere culturale in cui affrontare alcune tematiche spesso ricorrenti quando si parla della vita delle persone LGBT. Offrire quindi uno spaccato esistenziale di quanto accade dal momento della scoperta di una di queste condizioni: il confronto con i genitori, il timore del giudizio, le tante reazioni possibili e poi gli amici, l’ambito lavorativo, mettendo in evidenza come sia soprattutto  il contesto sociale e la qualità delle sue risposte a determinare la serena convivenza.”

Manderà un suo saluto video l’attrice Veronica Pivetti, regista del film: “Né Giulietta né Romeo” incentrato proprio sulle tematiche trattate in questo appuntamento.

Lo slogan

ostia lazio pride

Il corteo del Lazio Pride con lo slogan “Invertiamo la rotta” , partirà sabato 14 alle ore 17 presso la metro Lido Centro, e terminerà sul mare  a piazzale Magellano, nell’ambito del festival Social Days,  mentre la festa ufficiale Lazio Pride sarà dalle ore 23:00 presso il Love Park Viale dell’Agricoltura.

“Il Lazio Pride, leggiamo dal sito laziopride.com, ha adottato lo slogan Invertiamo la rotta, concentrandosi sulle difficoltà specifiche del territorio di Ostia. Una realtà che nel corso degli ultimi anni è stata colpita da episodi che non sono degni del litorale romano. Mafia, criminalità, difficoltà incontrate da chi vive quotidianamente Ostia, oltre che territorio dove nel corso degli anni abbiamo registrato episodi di omofobia, non potevano farci restare in silenzio. Il nostro vuole essere un Pride della ripartenza, invertendo la rotta. Vogliamo regalare ad Ostia una speranza di cambiamento, impegnandoci nella lotta degli ultimi, di chi è spesso escluso, isolato, e da solo non ha la forza di alzare la voce.”

Ospiti del Lazio Pride, Federica Angeli, giornalista in prima linea contro le mafie e Vladimir Luxuria nota attivista transgender. 

Condividi

Comments are closed.