EVENTI ED AZIENDE AD OSTIA LIDO, OSTIA ANTICA, ACILIA, FIUMICINO

Il Teatro del Lido ospita il festival “Teatri di Vetro”

0

Dal 3 al 12 novembre Il Teatro del Lido di Ostia ospita l’11 Edizione del Festival Teatri di Vetro, una tra le più importanti rassegne italiane di arti sceniche contemporanee.

“Guarda indietro, guarda avanti” è l’incipit di questa nuova edizione, il filo conduttore che lega gli spettacoli in programma in un’unica riflessione sulle tracce del passato nel presente, tra creazione contemporanea e movimento a ritroso in direzione dell’origine.

Spettacoli di danza e musica

Il Festival che ha proposto una ricca programmazione in diversi teatri di Roma si sposta al Teatro del Lido dove dal 3 al 12 si alterneranno sul palco numerosi artisti per dare scena a spettacoli di musica e danza.

Per la danza sul palco i giovani coreografi under 35: Yoris Petrillo con Nothing To Declare; Cie MF/Maxime & Francesco presenti con due lavori Chenapan e la versione urbana di Re-garde; Claudia Rossi Valli e Tommaso Monza/Natiscalzi DT con Lo Schiaccianoci_Opera Fantastica in Atto unico per ensemble di danzatori e tappeto elastico. Dehors/Audela inaugurano la collaborazione con il musicista Simone Pappalardo nello spettacolo Più Nel Bosco Non Andremo? Simone Zambelli con Non Ricordo; Arianna Rodeghiero con In between e Anna Giustina con reRality.

La sezione musicale è incentrata su elettronica e elettroacustica e vede la collaborazione con il Conservatorio O. Respighi di Latina. Dalla contaminazione tra elettronica e sonorità del clarinetto di Call to mind di Breaking Wood/Walter Paradiso, alla jam-session dei Meno Infinito che in Meno Vetro dialogano in improvvisazione con altri musicisti; dall’elettronica sperimentale dei Granato, all’orchestra elettroacustica composta da dieci allievi dei Conservatori O. Respighi di Latina e A. Casella de L’Aquila diretta da Simone Pappalardo per il concerto Fields; dalla rilettura pluridisciplinare della figura di Cassandra nella poesia sonora Winterreise di Cipitelli-Sbordoni-Schiavone-Vinella, alle ricerche di Novi Sad, artista greco programmato in collaborazione con Plunge; dal suono immersivo delle composizioni sonoro-drammaturgiche degli allievi del Conservatorio O. Respighi di Latina, a Singularity di Outpostlive/Vjit, un racconto audio video di un viaggio senza tempo, che attraverso una ricerca su basi scientifiche ripercorre la storia dell’Universo.

Vai al programma completo

 
Teatro del Lido, Via delle Sirene, 22 Ostia

Condividi

Comments are closed.