EVENTI ED AZIENDE AD OSTIA LIDO, OSTIA ANTICA, ACILIA, FIUMICINO

Storia urbanistica di Ostia, realtà e futuro

0

Dalla Bonifica dei Ravennati ai Piani Regolatori di Roma Marittima

Braccianti ravennati

Conoscere e valorizzare il patrimonio culturale del territorio in cui si vive equivale a ritrovare le proprie radici di appartenenza, far crescere un senso di orgoglio e costruire un’identità culturale. Questo è lo scopo del Progetto ISCIX di Spazi all’Arte che prosegue il suo viaggio tra le peculiarità del nostro territorio e sabato 19 maggio alle ore 10 presso il Teatro del Lido di Ostia propone una mattinata dedicata alle Scienze Architettoniche con la conferenza dal titolo “Dalla bonifica dei Ravennati ai piani regolatori di Roma Marittima.”

Gianni Caruso“Sarà l’occasione per ripercorrere, affermano gli organizzatori nel loro comunicato, due momenti particolarmente significativi per l’urbanizzazione di Ostia: la grande impresa di fine 800 degli “scariolanti”, i braccianti ravennati che bonificarono le aree paludose del Litorale e l’approvazione del primo piano regolatore del 1916 che disegnava i confini del Lido di Roma.”

Due gli interventi, quello dello storico dell’arte  Gianni Caruso che racconterà la storia di fatica e di coraggio dei bonificatori arrivati 133 anni fa da Ravenna, che con la loro impresa trasformarono il litorale da territorio ostile, paludoso e malarico ad un ambiente salubre e produttivo.

Flavio CoppolaA seguire interverrà l’architetto Flavio Coppola, che ricostruirà le vicende urbanistiche che hanno determinato lo sviluppo del quartiere Marino di Roma dall’ultimo quarto dell’ 800 fino al Piano regolatore del 1916 e oltre. Le trasformazioni nel tempo che spiegano l’oggi e danno spunti per il futuro. L’intervento sarà correlato da foto e video.

 

Modera il dibattito il giornalista Giulio Mancini che presenterà immagini inedite di Ostia vista dall’alto.

Nel corso della conferenza verrà proposto un intervallo musicale del  quartetto della sassofonista romana Danielle Di Majo che proporrà un repertorio di composizioni originali, dalle sonorità moderne e accattivanti ma allo stesso tempo con grande rispetto per la tradizione jazzistica.

Alla fine della conferenza è previsto un aperitivo con buffet gentilmente offerto da Rosso di Vino, Fisar e Maiani.

L’ingresso è libero

Per maggiori informazioni consultare la pagina facebook 

Condividi

Comments are closed.