EVENTI ED AZIENDE AD OSTIA LIDO, OSTIA ANTICA, ACILIA, FIUMICINO

La voce della Colombo: interminabili code, siamo stanchi!

0

Facciamoci sentire! Regala la tua firma

La voce della ColomboÈ lo slogan con il quale alcuni volenterosi cittadini si stanno mobilitando sul web per raccogliere firme di quanti ogni giorno sono costretti a trascorrere ore in coda sulla Cristoforo Colombo. L’associazione La voce della Colombo è nata da appena una decina di giorni con lo scopo di migliorare le condizione della viabilità su questa importante arteria ed un innegabile successo lo ha già raggiunto: quello di aprire un dibattito sui social, coinvolgendo non solo chi è attivo nel sociale ma soprattutto la gente comune, quella che abitualmente è senza voce. Per iniziare il gruppo si prefigge di ottenere un miglioramento sensibile della viabilità sulla Colombo proponendo l’istituzione di un presidio permanente a tutti i semafori dalle 7 della mattina fino alle 10 e nel pomeriggio dalle 17 alle 20. “Non è possibile, ci dice Tiziana Tuzza, presidente dell’associazione, continuare a perdere tante ore della nostra vita sulla strada casa-lavoro che dobbiamo percorrere quotidianamente. Siamo stanchi di fare la fila ad ogni semaforo  e di non vedere realizzate opere che risolvano definitivamente il problema della viabilità e soprattutto stanchi di non essere ascoltati dai nostri amministratori pubblici. Con il passaparola, grazie ai network presenti sul territorio e alla disponibilità dei loro gestori, abbiamo cominciato a diffondere l’idea di raccogliere le firme per presentare una petizione popolare al Campidoglio.”

La voce della ColomboL’Associazione prevede due giornate di sensibilizzazione e di adesioni: sabato 20 febbraio, un tavolino per la raccolta delle firme sarà a disposizione presso il Centro Vecchio Palocco di fronte alle Poste, orario 10/13;  domenica 21 febbraio presso i Parchi della Colombo di fronte all’Adidas dalle 10 alle 13 ed il pomeriggio dalle 15 alle 18 dove si potrà parlare anche delle possibili soluzioni future e durature come la realizzazione delle rotatorie al posto degli incroci, di complanari accessorie, di sottopassi o cavalcavia.

“All’inizio basterà una firma, dice determinata Tiziana Tuzza, poi vedremo come ci risponderanno i nostri interlocutori pubblici. Chiediamo solo 5 minuti per venire  a firmare e cercare di risparmiare le ore buttate in coda.”

Pagina Facebook

Condividi

Leave A Reply