EVENTI ED AZIENDE AD OSTIA LIDO, OSTIA ANTICA, ACILIA, FIUMICINO

Parco archeologico Fiumicino-Ostia

0

Prosegue l’attività del Comitato promotore

Domenica 20 settembre, nell’ambito della Settimana Europea della mobilità sostenibile 2015 in P.zza Giovanni Battista Grassi a Fiumicino, sarà presentata un’iniziativa popolare “proposta Iter turistico sostenibile”. È un’ulteriore occasione, dice Maria Carla Mignucci, per parlare dell’istituzione del grande parco archeologico che da anni auspichiamo e della mobilità intorno ai siti archeologici in previsione di una maggiore futura fruizione delle aree interessate”.

Il Comitato da più di un anno si sta impegnando affinché si possa creare un parco archeologico integrato che si estende da Ostia a Fiumicino e comprende l’intera area di Ostia Antica, la pineta di Castelfusano e il complesso di Portus con la necropoli dell’Isola Sacra e i porti imperiali di Claudio e Traiano. Il Comitato si prefigge l’istituzione di un distretto culturale e turistico del litorale romano per incentivare cultura e turismo e creare nuove opportunità di lavoro.

Fino a pochi mesi fa poteva sembrare un sogno nella testa di un gruppo di cittadini del X municipio. Poi dal dibattito è maturato un progetto che ha portato a raccogliere la quota di diecimila firma presentate nel luglio 2014 al governatore Zingaretti. Nel corso della prima parte di quest’anno il Comitato ha presentato il proprio progetto in più riprese alle istituzioni locali, comune e regioni: a Gennaio a Nicola Zingaretti, a Febbraio al ministro Franceschini, a Giugno al soprintendente speciale ai beni archeologici di Roma Franscesco Prosperetti e a Luglio al sindaco di Fiumicino Esterino Montino.

“Da tempo proponiamo, dice ancora Mignucci, un miglioramento della linea Piramide-Ostia Lido, la realizzazione di due nuove fermate Acotral, una presso i Porti imperiali di Claudio e Traiano, un’altra presso la necropoli, entrambe nel territorio del comune di Fiumicino. Come con insistenza chiediamo la realizzazione di nuove piste ciclabili e passerelle pedonali che possano permettere una mobilità alternativa ai visitatori che preferiscono evitare le quattro ruote. Chiediamo infine la realizzazione di un parcheggio pubblico presso l’area dei porti.”

Locandina Manifesto

Condividi

Leave A Reply